Di Sara Marangon

Non solo fiordilatte e pistacchio. È l'estate dei sorbetti alla frutta

La gelateria dell'anno 27 lug 2021

Domani, mercoledì 28 luglio, tutti in edicola. Per la seconda edizione della gara lanciata dal Giornale di Vicenza e intitolata "La gelateria dell'anno" è infatti previsto il tagliando speciale da 20 punti. Un'occasione da non perdere se si desidera far salire in classifica la propria gelateria preferita. Dai dati di Unioncamere risulta che in città e provincia vi siano un totale di 209 gelaterie artigianali che coinvolgono, lavorativamente parlando, 982 addetti. E tra le attività storiche c'è la pasticceria e gelateria "Olivieri 1882" con sede ad Arzignano, una realtà gestita da Oliviero Olivieri, presidente provinciale della categoria pasticceri e gelatieri di Confartigianato, con l'aiuto del figlio Nicola.

 

LA SITUAZIONE. «Il gelato è un prodotto metereopatico, ma anche diplomatico perché mette d'accordo tutti - sono le prime parole di Oliviero Olivieri -. Il 2019 è stato un anno difficile per la nostra categoria, ma devo dire che le attività hanno retto bene: a confronto con il 2020 c'è stato un calo intorno al due per cento. Un plauso va dunque ai miei colleghi che hanno saputo adeguarsi e creare nuove strategie in un'epoca segnata dalla pandemia. Per quanto riguarda il 2021 posso dire che la stagione, grazie anche alle alte temperature degli ultimi mesi, è iniziata alla grande. Le persone hanno voglia di gelato e le realtà rispondono con prodotti sempre più controllati e di qualità. Questo senza contare tutte le disposizioni anticontagio da coronavirus messe in atto». Attualmente il Green pass non è necessario per prendere un cono o una coppetta al banco e per mangiarli all'esterno dei punti vendita, ma sarà comunque richiesto nelle gelaterie che hanno posti a sedere. Per quanto riguarda invece i gusti del momento, il presidente di categoria sottolinea: «A parte i tre gusti classici, ossia fiordilatte, nocciola e pistacchio, stanno prendendo piede tutti i sorbetti alla frutta con base d'acqua poiché sono senza lattosio e privi di glutine». L'importante è che i prodotti siano naturali. Conclude Olivieri: «Ricordo un bambino che, dopo aver assaggiato il nostro gelato, ha guardato la mamma e ha esclamato con stupore che sapeva davvero di pera. Così dovrebbe essere».

 

LA SFIDA SOCIAL. E poi c'è la battaglia a suon di like che si svolge sulla pagina Instagram del Giornale di Vicenza e che coinvolge tutte le gelaterie in gara. Queste ultime, ogni settimana, possono concorrere alla vincita di 300 punti extra. Una sfida nella sfida, dunque, intitolata "Il gusto dell'estate". Per partecipare alla gara basta inventare un nuovo gusto di gelato dedicato alla nostra testata, creare un contenuto social - una fotografia oppure un filmato del gelato inventato che deve durare al massimo quindici secondi - e specificare la ricetta con cui è stato realizzato senza dimenticare il tag @ilgiornaledivicenza e gli hashtag #lagelateriadellannovicenza #ilgustodellestatevicenza. Il contenuto dovrà poi essere pubblicato su Instagram dal lunedì al mercoledì per partecipare alle votazioni che si terranno ogni venerdì sulla pagina Instagram del GdV; il gelato che di volta in volta otterrà più like da parte degli utenti sarà premiato il lunedì successivo.